Mercoledi 17 01 2018 - Aggiornato alle 08:24

Giornate FAI, La primavera dei luoghi d'arte
Il 25 e il 26 marzo Giornate FAI, tutti i siti da visitare in provincia di Agrigento

Sono davvero tanti i luoghi di cultura e di bellezza da visitare in tutta la provincia in occasione delle Giornate FAI di primavera in programma il 25 e il 26 marzo prossimo

- 21/03/2017

Ad Agrigento e in provincia sono davvero tanti i luoghi di cultura e di bellezza da visitare in occasione delle Giornate FAI di primavera in programma sabato 25 e domenica 26 marzo. Ad aderire all’iniziativa del Fondo Ambiente Italiano che quest’anno festeggia i 25 anni, sono il Parco Archeologico e Paesaggistico Valle dei Templi, le amministrazioni dei comuni interessati e gli istituti di secondo grado della provincia. Saranno infatti i ragazzi dei licei a fare da “apprendisti ciceroni” e guidare così i visitatori all’interno dei vari siti. Ecco dunque i luoghi che sarà possibile visitare nel fine settimana per le giornate FAI e i relativi orari di fruizione.

AGRIGENTO. In città, oltre al bene FAI aperto tutto l’anno, ovvero il Giardino della Kolymbetra (visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 17), sarà possibile conoscere gli edifici pubblici dell'antica Akragas: Ekklesiasterion e Bouleterion (venerdì, sabato e domenica, negli orari 9-13 e 15-17) e visitare i luoghi dell'Agrigentum romana, ovvero gli scavi del teatro ellenistico e del tempio romano (venerdì dalle 9 alle 13; sabato e domenica negli orari 9-13 e 15-17.)

Al Museo archeologico regionale “Pietro Griffo”, da segnalare la mostra "Theatrum ibidem erat eminentissimum", nuove ricerche dell'agorà di Agrigentum (venerdì, sabato e domenica dalle 9 alle 13). Nelle giornate FAI visite guidate anche all’interno della Chiesa di San Nicola (venerdì mattina; sabato  e domenica anche nel pomeriggio). Novità di quest’anno è l’inserimento nel programma del Giardino Botanico sito in via Demetra, nel quale vi saranno dei momenti dedicati alle letture pirandelliane in occasione del 150esimo anniversario della nascita di Luigi Pirandello.

FAVARA. Spostandosi in provincia nelle giornate FAI, Favara apre al pubblico vari edifici: nasce un percorso che permette di esplorare il centro storico tra antico e moderno. Visite guidate infatti a Farm Cultural Park, Chiesa del Carmine, Chiesa Madre e Chiesa del SS. Rosario. Alla Farm da segnalare le mostre fotografiche di Mahtab Hussain e "Project Mirabella" di Salvatore Di Gregorio.

P. EMPEDOCLE. Torre Carlo V, Chiesa Madre, Palazzo di città, stazione ferroviaria. Da vedere i luoghi di cultura più belli della cosiddetta “Marina” che accoglieranno momenti di lettura dedicati a Pirandello. (Orari: sabato e domenica  9-13 e 15-17).

SAMBUCA DI SICILIA. Le Giornate FAI possono essere occasione per visitare il borgo dei borghi, ovvero il premiato “Borgo d'Italia 2016”. Le visite alla Torre dell'orologio, Chiesa di Santa Caterina e Palazzo Beccadelli faranno scoprire le bellezze nascoste nella terra di Zabut (sabato e domenica dalle 9 -13 e della 15-17).

CANICATTI’. I luoghi da visitare alla scoperta di scorci del passato tra le vie e le piazze di Canicattì sono: Chiesa del Purgatorio (esterno), Teatro sociale, Spazio Creativo "Vincenzo Curto", Palazzo Lombardo in cui è in esposizione la mostra "Canicattì di un tempo" (sabato e domenica 9-13; 15-17). Aperte al pubblico negli stessi orari, sempre con visite guidate dagli studenti, anche la Chiesa del Carmine e la Chiesa Madre.  

NARO. Nella città del barocco aperte la Chiesa di San Nicolò di Bari, il Chiostro di San Francesco e la biblioteca comunale. Mentre le visite nella Chiesa Madre, Collegio dei gesuiti e Chiesa e convento di S. Agostino immergeranno il visitatore nella via dei Monasteri.

PALMA DI MONTECHIARO. "Nella terra dei Tomasi" da visitare sono la Chiesa Madre, l'oratorio SS. Sacramento e l'oratorio della Madonna del SS. Rosario, il Palazzo ducale e il monastero delle benedettine (venerdì 9-13, sabato e domenica 9-13 e 15-17).

TRENO STORICO. Domenica 26 marzo le storiche littorine d’epoca saranno pronte ad accogliere centinaia di passeggeri. In occasione dei festeggiamenti del 150esimo anniversario della nascita di Luigi Pirandello la Fondazione FS in collaborazione con il FAI- Agrigento organizza un treno speciale in servizio tra Licata e Porto Empedocle, con fermata al Giardino della Kolymbetra. Sul sito www.fondazionefs.it tutte le informazioni su stazioni, orari e costi. 

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione